La Storia della Corte di Appello di Venezia

L'Archivio di Stato di Venezia ci fornisce, sul proprio sito, utili informazioni per delineare le origini della Corte d'Appello di Venezia, a

partire dal Tribunale di appello provinciale di Venezia, che funzionò dal 1798 al 1803, per proseguire con il Tribunale di appello generale che, stituito con editto del 27 marzo 1803, funzionò fino al 1807.

La Corte di appello di Venezia venne istituita con decreto 17 giugno 1806 e iniziò la sua attività a partire dal 20 settembre
1807.

Nel 1815 venne istituito il Tribunale generale di appello che funzionò sino al 1865 infine, con la legge del 26 marzo 1871, n. 129 sull'unificazione legislativa delle provincie venete e di Mantova, fu istituita la Corte d'Appello di Venezia con giurisdizione
su tutto il Veneto. Essa dipendeva giurisdizionalmente dalla Corte di cassazione di Firenze» (Da Mosto, II, p. 107).

Tribunale di appello provinciale di Venezia (1798 – 1803)
Fu istituito il 31 marzo 1798 per giudicare in appello le sentenze dei tribunali. In prima istanza giudicava i reati che comportassero
una condanna maggiore di tre anni di carcere o di ducati duecento di multa. Nel caso ritenesse dovesse esser comminata la pena di morte doveva limitarsi a trasmettere gli atti al tribunale revisorio. Cessò la sua attività nel 1803quando venne istituito il tribunale di appello generale» (Guida generale, IV, p. 1022).

Tribunale di appello generale (1803 - 1811)
Istituito a Venezia con il citato editto del 27 marzo 1803 con competenza estesa a tutte le province venete. Durante il Regno d'Italia
continuò a funzionare per le province di Dalmazia e di Albania come tribunale revisorio, anche dopo l'istituzione della corte d'appello (decreto 17 ottobre 1806)» (Guida generale, IV, p. 1022) inoltre «Soppressi coll'editto del 27 marzo 1803 a partire dal 2 aprile successivo i Tribunali Provinciali d'Appello, venne istituito a Venezia il Tribunale d'Appello generale per tutte le provincie venete. Ebbe vita fino al 1807 e sotto il Regno Italico fu sostituito dalla Corte di Appello» (Da Mosto, II, p. 40).

Corte di appello di Venezia (1807 - 1815)
Istituita con decreto 17 giugno 1806, iniziò la sua attività dal 20 settembre 1807. La sua competenza si estendeva sui dipartimenti
dell'Adriatico, del Bacchiglione, del Brenta, dell'Istria, del Passariano, del Piave e del Tagliamento. Come tribunale revisorio per le province di Dalmazia e d'Albania continuò a funzionare il tribunale d'appello generale istituito nel periodo austriaco.» (GG I. 2. 3, p. 1030) e ancora «Fu installata a Venezia il 20 settembre 1807 per effetto del decreto del 29 agosto precedente. Giudicava, secondo le disposizioni del regolamento organico del 13 giugno 1806, sulle sentenze appellabili proferite dagli arbitri, dai Tribunali civili, commerciali, criminali (in caso di delitto importante la pena di morte) e dai giudici di pace (in materia commerciale). Nelle cause eccedenti le lire diecimila poteva essere adita immediatamente, giudicando in tal caso in prima ed ultima istanza. Aveva giurisdizioni, per effetto del decreto del 28 novembre 1806 nei dipartimenti del Veneto (escluso il dipartimento dell'Adige e il distretto di Rovigo) e dell'Istria.
La Procura Generale formava un ufficio a sè in seno alla Corte.» (DM II, p. 52)
Altre denominazioni:
Corte d'appello;
Regia corte di appello italica

Tribunale generale di appello (1815– 1865)
Istituiti in Milano e Venezia a seguito di sovrana risoluzione del 23 dicembre 1814, i tribunali generali d'appello giudicavano in seconda
istanza le cause decise in prima istanza da preture e tribunali, rispettivamente della Lombardia e del Veneto» (Guida generale, IV, p. 1053)

Tribunale di appello generale (1866-1871)
Con r.d. 13 ott. 1866, n. 3251, fu mantenuto in vita il tribunale
d'appello generale dell'epoca austriaca. Funzionò sino al 1871 e fu sostituito
dalla corte d'appello.

Corte di appello di Venezia (1871 –1947)
Istituita con l. 26 mar. 1871, n. 129, avente giurisdizione su tutto il Veneto, all'epoca dipendeva giurisdizionalmente dalla corte di
cassazione di Firenze» (Guida generale, IV, p. 1061) «La Corte d'Appello di Venezia con giurisdizione su tutto il Veneto fu istituita con la legge del 26 marzo 1871, n. 129 sull'unificazione legislativa delle provincie venete e di Mantova. Dipendeva giurisdizionalmente dalla Corte di cassazione di Firenze (Da Mosto, II, p. 107).
Bibliografia: Guida generale, IV, p. 1061; Da Mosto, II, p. 107
Altre denominazioni: Corte d'appello.

Font: http://www.archiviodistatovenezia.it

Palazzo Grimani
Palazzo Corner Contarini dai Cavalli
Palazzo Mocenigo