Cancelleria Centrale Civile - Ufficio Iscrizioni a Ruolo - Ufficio Rilascio Copie Civili

CANCELLERIA CENTRALE CIVILE - UFFICIO ISCRIZIONI A RUOLO - UFFICIO RILASCIO COPIE CIVILI
Email centrale.civile.ca.venezia@giustizia.it
Fax 041-9653464
Centrale civile - Pubblicazione Sentenze Ruolo Nominativo Telefono
Funzionario Giudiziario Greco Carla 041-9653736
Iscrizioni a ruolo Ruolo Nominativo Telefono
Assistente Giudiziario Bagattin Daniela 041-9653758
Adempimenti post-pubblicazione Ruolo Nominativo Telefono
Assistente Giudiziario Stocco Alessandro 041-9653756
Ufficio copie Ruolo Nominativo Telefono
Operatore Giudiziario Del Ponte Loretta 041-9653657
041-9653755
Iscrizioni a ruolo contenzioso ordinario (escluso lavoro, T.R.A.P., proprietà industriale,agraria, minori)
Attività svolte

La parte che si costituisce in giudizio per prima deve depositare in cancelleria il proprio fascicolo, contenente l’originale dell’atto d’impugnazione e copia conforme del provvedimento impugnato, unitamente a due copie semplici dell’atto d’impugnazione e due copie semplici della sentenza impugnata. Per i procedimenti in cui vi è intervento del PG le copie prodotte devono essere tre.

In caso di rinvio da Cassazione devono essere prodotte in duplice copia: il ricorso riassuntivo e le sentenze di tutti i gradi di giudizio

Ai sensi dell’articolo 168 del codice di procedura civile deve essere depositata la nota di iscrizione a ruolo contenente l'indicazione:

  • delle parti, loro generalità e codice fiscale
  • dell'avvocato che si costituisce e relativo codice fiscale  dell'oggetto della domanda
  • della data di notificazione della citazione
  • della data fissata per la prima udienza di comparizione delle parti.

Sulla nota di iscrizione a ruolo le parti dovranno apporre la ricevuta di versamento del contributo unificato comprovante l'avvenuto pagamento e il relativo importo. Sulla nota di iscrizione al ruolo deve essere inoltre apposta la marca di Euro 27,00 a titolo di anticipazioni forfettarie.

Tale anticipazione forfettaria prevista dall'art. 30 D.P.R. 115/2002 non è dovuta per i procedimenti disciplinati da norme speciali per i quali è prevista l'esenzione da ogni tributo e spesa (ad es. procedimenti di separazione e di cessazione degli effetti civili del matrimonio).

L’Ufficio iscrizioni a ruolo provvede all’iscrizione dei procedimenti contenziosi.
L’iscrizione a ruolo dei procedimenti relativi a:

  • sezione lavoro
  • sezione agraria
  • sezione specializzata in proprietà industriale ed intellettuale
  • sezione per i minorenni – ramo civile
  • tribunale regionale delle acque pubbliche
  • volontaria giurisdizione

va effettuata presso le relative cancellerie.
Si raccomandano gli avvocati a verificare con puntualità la corrispondenza tra il contenuto del ricorso e il codice oggetto indicato nella nota di iscrizione a ruolo.
Qualora il ricorso presenti domande plurime andrà indicato il codice oggetto relativo alla questione prevalente.

Ai sensi dell’art. 44 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito con legge di 11 agosto 2014, n. 114, dal 30 giugno 2015 vi è l’obbligo del deposito telematico nelle Corti d’appello degli atti endoprocessuali e dei documenti da parte dei difensori delle parti precedentemente costituite. Allo stesso modo si procede per il deposito degli atti e dei documenti da parte dei soggetti nominati o delegati dall’autorità giudiziaria. Le parti provvedono, con le modalità telematiche, a depositare gli atti e i documenti provenienti dai soggetti da esse nominati.

E’ facoltà delle parti provvedere al deposito telematico degli atti introduttivi (atto di citazione, ricorso, comparsa di costituzione)In tal caso dovrà essere trasmesso telematicamente, in allegato, anche il fascicolo di parte di 1° grado.

Ai sensi dell’art. 51, D.L. n. 90/2014, il momento di perfezionamento del deposito degli atti telematici è quello indicato dalla ricevuta di avvenuta consegna della PEC generata dal gestore PEC del Ministero della Giustizia in ogni caso il deposito è tempestivamente eseguito quando la ricevuta di avvenuta consegna arrivaentro la fine del giorno di scadenza applicandosi le disposizioni di cui all'articolo 155, co. 4 e 5 c.p.c..

L’invio degli atti telematici deve avvenire al seguente indirizzo pec: ca.venezia@civile.ptel.giustiziacert.it
attenendosi alle Regole tecniche di cui ai riferimenti normativi.

Il pagamento del contributo e dei diritti potrà essere effettuato con le seguenti modalità:

pagamento telematico
  • riportare il numero di pagamento (GRS) nell'apposito campo durante la formazione della busta telematica
  • inserire nella busta come allegato semplice la ricevuta telematica
pagamento con F23 o marche
  • scannerizzare marche/F23 ed inserirle nella busta telematica come allegato semplice
  • inserire il numero seriale delle marche nell'apposito campo durante la formazione della busta telematica
  • depositare in cancelleria l'originale delle marche/F23
se manca la marca anticipazioni forfettarie
  • è motivo di rifiuto degli atti

Riferimenti normativi:
Decreto Ministero Giustizia 21/02/2011 n. 44 (regolamento PGT) artt. da 30 a 33
Provvedimento DGSIA 16/04/2014 (specifiche tecniche) artt. da 26 a 29
D.P.R. 115/2002 (T.U.S.G.) art. 285

Si segnala che l’art. 46, co. 1, lett. d) del D.L. n. 90/2014, modificando l’art. 10 della legge 53/1994, elimina l’obbligo di pagamento dei diritti per le notifiche telematiche in proprio.

Attenzione
Quando l'impugnazione, anche incidentale, è respinta integralmente o è dichiarata inammissibile o improcedibile, la parte che l'ha proposta è tenuta a versare un ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per la stessa impugnazione, principale o incidentale, a norma del comma 1-bis. Il giudice da' atto nel provvedimento della sussistenza dei presupposti di cui al periodo precedente e l'obbligo di pagamento sorge al momento del deposito dello stesso
(La disposizione si applica ai procedimenti iniziati dal 31 gennaio 2013 ai sensi dei commi17-18 Legge 24.12.2012 n° 228 , Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - Legge di stabilità 2013). Il versamento del contributo unificato potrà avvenire in cancelleria entro 10 giorni dalla comunicazione del provvedimento mediante marche, F23 o pagamento telematico.Decorso tale termine la Cancelleria trasmetterà, senza ritardo, la  comunicazione all’ufficio iscrizioni Recupero Crediti per il successivo recupero del contributo unificato a cura di Equitalia Giustizia.

MODULISTICA
Nota di iscrizione a ruolo
Nota di iscrizione a ruolo "intercalare A"
Nota di iscrizione a ruolo "intercalare B"
Tabella del contributo unificato
Delega generale - verbale di nomina di sostituto processuale
Richiesta copie sentenza prima della registrazione
Richieste per l’archivio
Tabella diritti di copia
Modulo richieste copie civili
Protocollo in materia di ritiro dei fascicoli di parte
Modulo per il ritiro del fascicolo di parte in causa definita
Dichiarazione per contributo unificato
Protocollo relativo al Processo Civile Telematico valevole per il Distretto della Corte d’Appello di Venezia siglato in data 3 luglio 2014
Modulistica rimborso contributo unificato